Chi Siamo

Era il lontano 1989 quando, grazie all’ impegno del Bersagliere Pasquale Caruso assecondato da altri 31 colleghi, nasce l’ A.N.B. (Associazione Nazionale Bersaglieri) Sezione di Belpasso (CT). Diversi anni più tardi, la famiglia si amplia. Infatti, a coronazione di un sogno, nel 2012 nasce anche la fanfara dei “Bersaglieri dell’ Etna” Sezione di Belpasso, per volontà del direttivo e del gruppo giovani.

La sua prima uscita ufficiale avvenne in occasione del 2° Raduno regionale delle fanfare svoltosi a Paceco in provincia di Trapani e subito dopo, partecipa al 61° Raduno nazionale che ha avuto luogo a Salerno.

Molteplici sono gli avvenimenti e le problematiche che hanno investito il gruppo ma, il duro lavoro e la grande sinergia dei responsabili di Sezione e della fanfara, oggi viene premiato. Anche se è ancora una fanfara giovane, diverse sono le partecipazioni in manifestazioni a cui è stata invitata e dove ha riscosso enorme successo.

Tante ed importanti sono le iniziative a cui dovrà essere presente nel suo futuro prossimo: la sua musica è forte come il carattere dimostrato sino ad oggi. Da evidenziare la superba esibizione della fanfara al 62° raduno nazionale di Asti nel 2014, dove si impone definitivamente come una realtà che opera su tutto il territorio nazionale e che dimostra di essere in costante crescita.

Nel Settembre dello stesso anno viene organizzato proprio a Belpasso, con la collaborazione anche del Comune di Nicolosi (CT), un evento unico: per la prima volta in Italia ha luogo un gemellaggio tra fanfare delle Piume Nere. Protagoniste della manifestazione sono la fanfara ospite “Aminto Caretto” di Bedizzole, in provincia di Brescia, guidata dal capo fanfara Bersagliere Alex Bertocchi e la fanfara dei “Bersaglieri dell’Etna” di Belpasso, con a capo fanfara il Bersagliere Salvo Tumello. L’ evento è stato denominato “La Tre Giorni Crèmisi Etnea: dal Garda all’ Etna di corsa sempre” a voler sottolineare l’ unione tra Nord e Sud Italia. Uno dei momenti più significativi e toccanti della Tre giorni crèmisi è stato il primo alza bandiera eseguito a quota 2.500 metri sul vulcano più alto d’ Europa, l’ Etna. In generale, tutta la manifestazione ha visto un’ enorme partecipazione di pubblico ed ha ricevuto critiche molto positive anche da parte di alte cariche militari invitate all’ evento.

A distanza di quasi due anni e ad ulteriore conferma dell’ affetto che lega i componenti delle due fanfare,quella di Bedizzole e quella di Belpasso, a cominciare dai rispettivi capi fanfara, a fine maggio 2016 si rincontrano e tornano a sfilare e suonare assieme per le strade di Montelepre, vicino Palermo. L’ occasione per rivedersi è questa volta il 64° Raduno Nazionale dei Bersaglieri che quest’ anno ha avuto luogo proprio nel capoluogo siciliano. Da rilevare che su 42 fanfare partecipanti al raduno e provenienti da tutta Italia, quella dei “Bersaglieri dell’Etna” sezione di Belpasso ha preso parte alla manifestazione in qualità di “Fanfara d’ Onore” su richiesta degli stessi organizzatori.

Sempre come “Fanfara d’ Onore”, i “Bersaglieri dell’ Etna Belpassi” sono stati invitati a esibirsi per ben due anni consecutivi, nel 2014 e nel 2015, presso la Base NATO Americana di Sigonella, in occasione di manifestazioni militari che si sono svolte all’ interno della stessa.

A ulteriore conferma del successo ottenuto durante le proprie esibizioni in pubblico, viene invitata a partecipare come fanfara ospite all’ “International Musical Bands Festival” tenutosi a Taormina nel Novembre del 2015.

Da sottolineare anche la partecipazione al VII° Raduno Nazionale Mauriziano tenutosi ad Acireale (CT), dove la fanfara riceve dal Presidente Nazionale un attestato di lode per la professionalità, la passione e l’entusiasmo dimostrati durante il Raduno. Ed è così che i “Bersaglieri dell’ Etna” si apprestano ad affrontare nuove avventure che per questa stagione estiva 2016 li vede impegnati in concerti nelle piazze di molteplici e rinomate località della Sicilia cercando di portare in giro al meglio lo Spirito Bersaglieresco.

Attualmente la fanfara è diretta dal Capo fanfara Bers. Salvo Tumello che ha prestato servizio nel 1992 nella fanfara del 23° Castel di Borgo, oggi 6° Reggimento Bersaglieri di Trapani con responsabilità di gruppo. Vanta diverse partecipazioni a manifestazioni Nazionali durante il periodo di Leva, ed ha acquisito grande esperienza e carattere bersaglieresco che oggi trasmette ai suoi ragazzi. E’ aiutato nel suo compito da un vice Capo fanfara, Corrado Vitale, in qualità di direttore artistico musicale e dal M° Giuseppe Crupi.

Dopo le elezioni che hanno avuto luogo nel Marzo 2016, il nuovo Presidente dell’ ANB Sezione di Belpasso è il bersagliere Antonino Caruso. Nel frattempo, l’ intera sezione, in segno di gratitudine per il lavoro svolto nel corso degli anni e per la passione mostrata per il progetto Bersaglieresco Belpassese, si è deciso di nominare “Presidente Onorario” il Bers. Pasquale Caruso.

La Sez. A.N.B. di Belpasso oggi vanta un grosso numero di soci provenienti da tutto il territorio Etneo ed oltre (Calatino) rappresentando a pieno il nome che porta “ Bersaglieri dell’Etna” .

Nel Natale del 2016 dopo il lavoro svolto nel corso degli anni dove girando in lungo e largo la nostra Regione e Nazione, portando e rappresentando il nostro cappello Piumato e il nostro territorio specialmente il nome della nostra amata Etna, proprio l’ente Parco dell’Etna ci fregia del titolo di “ Ambasciatori del parco dell‘Etna”, Iniziando cosi un nuovo impegno ed una nuova avventura tutta Italiana, tutta Siciliana.